Skip to content

Mangime per pesci: Guida all’acquisto

Il mangime per pesci è essenziale per mantenere i tuoi pesci in salute e pieni di vitalità. Inoltre, ne esistono diversi tipi, dal mangime in fiocchi a quello affondante. Prima di decidere quale acquistare è necessario conoscere quali tra i tanti è il migliore per i tuoi pesci!

Miglior Mangime per Pesci

Offerta Tetra Cichlid Sticks, Mangime per Pesci, 1000 ml
Offerta TetraMin Flakes - Mangime per pesci sotto forma di mix di fiocchi con nutrienti efficaci e di alta...
Offerta Tetra Goldfish Flakes Mangime in Fiocchi, Mangime per Pesci per Tutti i Pesci Rossi e Altri Pesci...
Sera, Guppy Gran, mangime vegetale per Pesci

Cosa mangiano i pesci?

Ti sei mai chiesto cosa mangiano i pesci e per quale motivo alcuni si nutrono di determinati tipi di cibo rispetto ad altri? Possiamo iniziare col dire che questi animali in natura solitamente si nutrono di insetti, larve o piante. Queste sono le categorie principali, inoltre bisogna tenere presente che le macrocategorie di alimentazione dei pesci sono le seguenti:

  • Erbivori
  • Carnivori
  • Onnivori

Ognuna di queste specie ha delle caratteristiche fisiche diverse che gli rendono possibile alimentarsi in questo modo. I pesci carnivori per esempio hanno una dentatura particolare che i pesci erbivori non hanno! Ecco che in base all’allevamento di una determinata specie si richiede un’alimentazione diversa.

Il mangime per pesci che trovi in commercio solitamente ti permette di soddisfare con la minor fatica possibile ogni tipo di specie. Questo non significa però che dovrai alimentarli solo in questo modo. Questo perché ogni specie ha bisogno di un fabbisogno nutritivo variegato che gli permetta di essere in salute, altrimenti soccomberanno malattie e inappetenza.

Erbivori

Gli erbivori sono presenti sia nelle vasche di acqua dolce che in quelle marine. Nel primo caso si nutriranno spesso di piante o nel caso dell’acqua salata di plancton, coralli e alghe!

Tra le tante specie di erbivori possiamo trovare quelli da fondo, come per esempio i Locaridi che con la loro bocca a forma di ventosa adorano nutrirsi di alghe o di alimenti legnosi! Nel caso dell’acqua marina invece i più diffusi sono i chirurgo o i pappagallo, queste specie però si differenziano da quelli di acqua dolce perché posseggono una dentatura ben impostata che gli permette di distruggere anche i coralli!

Cosa mangiano i pesci erbivori?

Una buona alimentazione per questi animali è sicuramente la somministrazione di frutta e verdura, a patto che non siano di natura acida, ma non solo infatti potrai inserire delle piante e dei legni che renderanno l’ambiente in vasca decisamente più simile a quello in natura.

Onnivori

Sappiamo tutti cosa mangiano i pesci onnivori! Ovvero tutto, questa specie è la meno schizzinosa di tutti! Infatti, potrai alimentarli con la maggior parte degli alimenti secchi che si trovano in commercio! Ovviamente è sempre opportuno variare l’alimentazione per fare in modo che il fabbisogno nutritivo venga soddisfatto! Per quanto riguarda le specie possiamo dire che i comuni pesci rossi rientrano in questa categoria!

Cosa mangiano i pesci onnivori?

Per andare nello specifico possiamo dire che gli onnivori mangiano tutto ciò che contiene vitamine e sali minerali. La loro alimentazione richiede una buona quantità di vitamine B1, B2, B6 e C! I mangimi che trovi in commercio solitamente posseggono tutte queste caratteristiche, inoltre assicurati che al suo interno siano presenti anche il fosforo, il calcio e il magnesio!

Carnivori

Queste specie sono un pochino più complesse da nutrire, infatti molto acquariofili preferisco di gran lunga nutrirli con cibi fatti in casa. Tra le specie che rientrano in questa categoria abbiamo i Betta e alcune specie di Ciclidi.

Spesso i Discus mangiano piccoli pesci, come per esempio i neon! Lo stesso accade anche con gli Scalari. Per evitare che questo accada o, per lo meno, per diminuirne la possibilità si consiglia sempre di mettere in vasca nello stesso momento sia le prede che i predatori. In questa maniera si evita che vengano visti come cibo vivo!

Cosa mangiano i pesci carnivori?

Come accennato sopra questo genere di pinnuti si nutre dei suoi simili di dimensioni più piccoli oppure prediligono artemie, insetti e vermi! In commercio troverai spesso tutti questi alimenti in versione disidratata ma non solo, tanti negozi li vendono anche in versione surgelata! L’alternativa sarebbe quella di allevarli in casa, esistono infatti dei kit, come nel caso delle artemie, che rendono questo procedimento relativamente facile!

Quante volte dare da mangiare ai pesci?

Il mangime per pesci va dosato! Attenzione a questo passaggio, infatti ogni animale dovrà mangiare un massimo di due volte al giorno e il quantitativo di cibo dovrà essere consumato in 5 minuti, dopodiché se ne cade una piccola quantità sul fondo dovrai eliminarla entro 30 minuti al massimo, altrimenti si trasformerà in inquinante.

Se noti che il tuo pesce è inappetente non insistere somministrando più cibo del dovuto, ma al contrario prova a dargli qualche goccia di succo d’aglio che è un potente antibiotico e ad alzare la temperatura di qualche grado! Così facendo velocizzerai il suo metabolismo e la fame dovrebbe tornare!

Cosa mangiano i pesci rossi appena nati?

Dipende dalla specie, di solito però gli avannotti mangiano lo stesso cibo che viene somministrato ai pesci adulti, ovviamente in quantità ridotte e molto più piccole! Il tutto fino a che non compiranno almeno un anno di età, dopo tale periodo potrai aumentare le dosi di cibo!

Quanto vivono i pesci rossi senza mangiare?

I pesci vivono a lungo senza mangiare, fino a un massimo di 15 giorni ma non alimentarli sarebbe mandarli incontro a morte certa. Non solo per il fatto che morirebbero di fame, ma anche perché si indebolirebbero tantissimo e una somministrazione di cibo a distanza di molti giorni diventerebbe complicata. Questo perché in caso di malattie dovute al digiuno si potrebbe arrivare a un rifiuto totale del cibo!

Diverso è il caso di non alimentarli per 3 o 4 giorni in caso di blocchi intestinali o vescica natatoria infiammata! Ovviamente non si dovrebbe mai superare questo periodo.

Ultimo aggiornamento 2021-06-21 at 04:11 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API