Skip to content

Acquario marino: Guida DEFINITIVA per principianti

acquario marino

Stai pensando di allestire il tuo primo acquario marino? Se è così, sei in buona compagnia. Gli acquari marini sono abbastanza popolari tra gli acquariofili che vogliono fare il salto di qualità, ma possono sembrare estremamente complicati per i nuovi hobbisti.

Differenza tra acquario marino e acquario dolce

Prima di tutto, bisogna sapere che gli acquari marini sono più complicati di quelli d’acqua dolce. Le due varietà sono progettate per animali diversi, quindi le loro dimensioni, il flusso d’acqua, il sistema di filtraggio, il sistema d’illuminazione, le temperature e altri parametri sono completamente diversi.

Ciò che dovrai considerare infatti è che tutta l’attrezzatura che possiedi per il tuo acquario dolce, non potrà in alcun modo essere riutilizzata per il marino. Questo significa che dovrai acquistare tutto da zero, dalla vasca ai filtri. Ma non solo, ciò rende completamente diversa la gestione di questo tipo di vasche è legato ai lunghi periodi di maturazione della stessa. Si parla di mesi e di un’attenzione costante all’illuminazione, all’inserimento delle rocce vive e così via!

Come scegliere la vasca per acquario marino?

Ci sono molte cose che possono essere prese in considerazione quando si cerca una vasca per acquario marino adatta. Una delle considerazioni più importanti è il tipo di pesce che vuoi tenere al suo interno.

Acquario da 30 litri, perfetto per nanoreef: puoi trovare una vasta gamma di acquari di questo tipo sul mercato. Sono perfetti per i principianti che vogliono provare a tenere pesci marini. Hanno un design semplice, possono essere posizionati in qualsiasi punto della casa e di solito vengono venduti in kit pronti per l’avvio.

Acquario con sump: Questa è un’opzione più avanzata per coloro che cercano di tenere pesci marini più esigenti. Ti servirà un mobile che dovrà ospitare la sump, necessaria per mantenere stabili i valori dell’acquario.

Se sei alle prime armi, è buona norma scegliere un nanoreef! Sarà comunque molto complesso ma sempre meno di costoso di un acquario con sump di grandi dimensioni.

Tipi d’Illuminazione per acquario marino:

Anche con i nanoreef o i semplici acquari, i coralli vivi e i pesci che hanno bisogno di una buona illuminazione richiederanno un investimento in illuminazione. Fai attenzione: la maggior parte dei produttori vende lampadine mirate alle vasche d’acqua dolce. Queste non soddisfano le esigenze degli animali marini.

Scegliere la giusta illuminazione è una questione importante e non dovrebbe essere fatta senza un’attenta considerazione. Lo spettro dell’illuminazione che usi è molto importante per la salute del tuo acquario, compresi coralli, invertebrati e pesci.

NICREW HyperReef 50W LED Acquario Marino, Lampada Acquario Marino a Spettro Completo per Corallo,...
  • Uno spettro completo (i popolari spettri blu, rosso, verde e viola + UV), il LED acquario marino può favorire una crescita ottimale dei coralli e una colorazione spettacolare, creando allo stesso tempo luci soffuse nell'acquario.
  • Con un'area di illuminazione massima di 60 x 60 cm e un PAR massimo di 128µMol a una profondità di 60 cm, lampada acquario marino è ideale per grandi polipi pietrosi coralli (coralli LPS).
  • La ventola intelligente per il controllo della temperatura dei LED garantisce le condizioni di lavoro ottimali per i LED.

Esistono lampade apposite per acquario marino che puoi acquistare in un negozio di acquari specializzato o online. Alcune lampade sono specificamente progettate per i nanoreef mentre altre sono più appropriate per acquari più grandi con sistemi di sump, che richiedono un sistema di illuminazione potente per poter ospitare coralli e altri invertebrati.

Rocce Vive per acquario marino:

Le rocce vive sono vitali per il sistema di filtraggio della tua vasca. Contengono gli organismi che scompongono i rifiuti dei pesci nel tuo acquario. Più rocce vive hai, meglio è per il tuo acquario! In media dovresti calcolare 1kg di rocce ogni 5 litri d’acqua, parliamo di quantità molto importanti, oltre al costo. In media le rocce delle Fiji vengono vendute intorno ai 16€ al kg.

CaribeSea Life Rock Rocce Vive per Acquario con alghe Calcaree Rosse 6 kg circa
  • CaribSeal Life Rock 6 kg circa
  • Rocce a base aragonitica, non richiedono manutenzione e non provocano sbalzi di Ph
  • Un’alternativa ecologica ed economica alle rocce vive

Le rocce, inoltre, vanno spazzolate prima di essere inserite in vasca per rimuovere qualsiasi creatura che possa essere attaccata.

Sabbia:

Proprio come le rocce, anche la sabbia deve essere rimossa dal suo sacchetto e sciacquata prima di essere messa nella tua vasca. Il letto di sabbia deve avere uno spessore tra i 5 e i 10 cm al massimo. Ma se sei un principiante è meglio non mettere la sabbia!

Preis, Sabbia Bora Modello 287, per acquari di Acqua salata
  • Fondo bianco molto fine da composti di calcio e magnesio.
  • Ideale per acquari marini.
  • Risponde all'ambiente naturale nell'impugnatura corallina.

Schiumatoio:

Questo può essere il fattore più importante di un acquario marino. Devi avere uno schiumatoio che sia abbastanza potente da scomporre i rifiuti dei pesci nella tua vasca e impedire che raggiungano livelli tossici.

SCONTATO
Haquoss, Nanoskim, Mini Schiumatoio per Nanoreef
  • per nanoreef
  • silenzioso e funzionale con design compatto e moderno
  • altamente performante

Riscaldatore:

Scegliere un riscaldatore per acquario può essere difficile. Il wattaggio del riscaldatore deve corrispondere alle dimensioni della tua vasca e più è freddo il tuo clima, più potente dovrà essere.

Marina Termocalentador Prestablecido 50W Mini 15 Cm
  • Prodotto di ottima qualità
  • Una gamma completa e affidabile di articoli
  • Prodotto creato con tecnologia di ultima generazione

Sale per marino:

Il sale marino andrà miscelato all’acqua osmotica per creare l’acqua giusta per il tuo acquario marino. Come regola generale, dovresti usare 33 grammi di sale per ogni litro di acqua nel tuo acquario.

SCONTATO
Red Sea Sale Coral PRO - 7 kg
  • Sale di origine naturale
  • Ideale per acquari a barriera
  • In Secchio da 7 kg

Come si misura la salinità in acquario marino?

Il modo più semplice per misurare la salinità è con un rifrattometro. Questo ti dirà il peso specifico della tua acqua che puoi usare per determinare se la tua acqua è adatta o meno per gli acquari marini

HHTEC Rifrattometro 0-90% Brix refrattometro Manuale per la determinazione del Contenuto di Zucchero...
  • Uso: è adatto per misurare miele, ope, verdure, latte di condensa, oli vegetali, sciroppo di zucchero (sciroppo), marmellata di frutta, melassa e concentrato di bevande, zuppe.
  • Campo di misura: 0 – 90% Brix (contenuto di zucchero), risoluzione: 0,5% Brix (contenuto di zucchero). Compensazione automatica della temperatura (10 °C ~ 30 °C) e vite di calibrazione (calibrazione "0")
  • Facile da usare. Posizionare 2, 3 gocce di campione sul prisma principale, chiudere la piastra e guardare attraverso la finestra per leggere il valore Brix.

Quali pesci marini dovrei tenere?

Ovviamente i pesci da inserire dipendono dalla dimensione della vasca. Pesci come il Pesce Pagliaccio o la Damigella Blu sono perfetti per un nanoreef, mentre pesci più grandi come il Pesce Palla o il Chirurgo vanno meglio per gli acquari più grandi.

Quali coralli e invertebrati inserire?

I coralli sono difficili da introdurre in un acquario vivo, perché molti hanno alghe simbiotiche che hanno bisogno di essere messe nello stesso ambiente del corallo. Se non sei un acquariofilo avanzato, è meglio non provare a tenere i coralli. I coralli più facili comunque rimangono quelli molli, come per esempio degli anemoni.

Gli invertebrati desiderabili includono gamberetti, stelle marine o ricci. Essi sono relativamente facili da mantenere e non richiedono un’illuminazione specifica.

Dove posizionare l’acquario?

Una volta che hai acquistato tutta l’attrezzatura, dovrai installare correttamente il tuo acquario. Dovrebbe essere posizionato su una superficie piana e non dovrebbe mai essere posizionato vicino a condizionatori d’aria o altri apparecchi che emettono calore. Se hai un sistema a sump, dovrebbe essere posizionato in un luogo dove puoi accedere facilmente e fare manutenzione. La vasca stessa non dovrebbe essere esposta direttamente al sole perché questo causerebbe un rapido aumento delle alghe in vasca.

Tempi di Maturazione dell’Acquario Marino:

Il tempo necessario affinché la tua acqua raggiunga i giusti parametri dipende da diverse cose. Dovresti usare un test kit per acquari almeno una volta alla settimana per monitorare i livelli di nitriti, fosfati e ammoniaca nella tua vasca. Se stai usando acqua di rubinetto con filtrazione osmotica, questo processo può richiedere fino a 6 settimane. Le luci andranno aumentate di un’ora alla settimana. La prima settimana dovrai inserire solo l’acqua con le rocce e tenere le luci spente, dalla seconda settimana in poi potrai tenere le luci accese per tre ore al giorno e poi aumentare di un’ora ogni sette giorni, fino ad arrivare alle fatidiche 8 ore.

Differenze tra Acquario Marino Tropicale e Mediterraneo:

Gli acquari marini tropicali sono i più popolari tra gli acquariofili principianti perché non richiedono molte attrezzature speciali o conoscenze sull’illuminazione e la chimica dell’acqua. Hanno solo bisogno di essere mantenuti settimanalmente. Al contrario, gli acquari marini mediterranei richiedono di capire come mantenere livelli specifici di illuminazione e di chimica dell’acqua che li rende più complicati per chi è alle prime armi. Oltre al fatto che è molto più difficile reperire pesci e invertebrati per un marino mediterraneo, sono davvero pochi i negozi specializzati in Italia.

Cosa dovresti sapere prima di iniziare un acquario marino?

Dovresti assicurarti di essere pronto a prenderti cura dei tuoi pesci per 10-15 anni. Questa è la durata media della vita dei pesci marini e richiede molto impegno, soprattutto perché diventeranno molto grandi. Se stai cercando un hobby rilassante, è meglio iniziare con l’acqua dolce. Inoltre, i costi saranno alti, per un nanoreef ti servianno all’incirca un migliaio d’euro per partire e un acquario mediterraneo può costare fino a cinquemila euro! Inoltre, dovrai porre molta attenzione alla cura dei tuoi pesci perché sono molto più delicati di un comune pesce rosso.

Benefici dell’Acquario Marino

Ci sono molti benefici nell’avere un acquario marino in casa. Non solo aggiunge colore e bellezza, ma può aiutare ad alleviare lo stress e a rilassarsi. È anche un ottimo modo per insegnare ai tuoi figli le bellezze dll’oceano. Con la giusta pianificazione e dedizione, iniziare un acquario marino sarà una delle migliori decisioni che tu abbia mai preso!

Conclusioni:

Per concludere, speriamo di essere riusciti a rispondere ad alcune delle tue domande. Avrai capito che è vitale imparare il più possibile sul tuo acquario marino e sulla manutenzione che richiede. Con un’adeguata ricerca e preparazione, sarai in grado di prendere decisioni informate. Continua a leggerci e presto potrai goderti il tuo acquario marino come fanno già moltissimi altri acquariofili nel mondo.

Ultimo aggiornamento 2022-03-13 at 06:44 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API