Skip to content

Acquario Marino nano reef kit completo – Cosa acquistare online?

In questo articolo andremo alla scoperta di uno dei più bei traguardi che un acquariofilo può raggiungere, ovvero l’approcciarsi all’acquario marino e cercheremo di capire come avere un kit completo per avviare il nostro nano reef.

Prima di tutto, è giusto capire verso cosa si va incontro. Chi ha sempre allevato pesci di acqua dolce deve sapere che il mondo marino è completamente diverso da quello che comunemente conosce. Questo perché richiede delle competenze che vanno necessariamente studiate, oltre al fatto che serve il triplo della pazienza per aspettare che l’intero ecosistema si stabilizzi.

Quali passaggi per creare un nano reef di successo?

Il nano reef (o nanoreef) è un ecosistema contenuto in acquari di piccole dimensioni, ovvero sotto i 30 litri, che al suo interno potrà contenere qualche corallo e davvero pochissimi pesci. La sua maturazione è davvero molto lunga, parliamo di tempi che in casi di rocce non mature arrivano anche a 4 mesi, ma questo non deve scoraggiare la creazione di questo progetto. Ti assicuro che una volta riuscito ti darà delle soddisfazioni invidiabili!

In questo articolo non ci addentreremo troppo sulle fasi di maturazione di questo acquario o su come allevarlo al meglio, ma bensì faremo un passo indietro e capiremo quali sono i migliori prodotti per allestire un nanoreef come si deve.

Ti dico questo perché la prima volta che mi cimentai in questo genere di avventura puntai ad acquistare un kit completo della Dennerle, spesi circa 200€ e mi resi conto solo dopo averlo avviato che ne avrei spesi molti di più per ricreare il giusto ecosistema. Infatti, dovetti procurarmi delle pompe regolabili, un osmoregolatore, uno schiumatoio come si deve e soprattutto una lampada che fosse migliore di quella che mi avevano dato in dotazione.

In pratica, ciò che era perfetto era la vasca, il termometro e il riscaldatore. Per il resto ho dovuto cambiare tutto o aggiungere accessori che mancavano per la buona riuscita del mio progetto. Vorrei fare ancora una precisazione sulla lampada, quella che mi dettero in dotazione, non è che non fosse adatta a quello scopo, ma il problema era il materiale. Infatti, dopo un mesetto si ruppe il supporto e cadde rovinosamente in acqua… E si ho fatto molta attenzione se te lo stai chiedendo. Comunque ne acquistai una con il supporto in metallo e non in plastica. Andando avanti nell’articolo ti elencherò tutti i materiali necessari!

Acquario Marino nano reef kit completo: Cosa acquistare online?

Acquario Marino nano reef kit completo
Uno scatto del primo corallo inserito dopo la fase di maturazione.

Dato che vorrei evitare di farti passare tutte le noie che ho passato io quando ho avviato la vasca, ho deciso di elencarti di seguito quali sono i migliori prodotti, acquistati e testati per ottenere una buona riuscita in questo genere di progetto.

La vasca per il nano reef

Intanto ci serve una buona vasca, qui non badare a spese, non stare a cercare una acquarietto da pochi euro, ma bensì una vasca che si rispetti, con bordi curvi e magari con un vetro extrachiaro. Il mondo sottomarino ha delle bellezze che nemmeno ti immagini, almeno fino a che non le vedi, e poi assistere alla sua crescita in un angolo di casa merita tutti i soldi spesi.

Un buon acquario, adatto a questo genere di progetto è il seguente:

Blau Aquaristic Cubic Panoramic 30 x 30 x 35 cm 32 litri 7450 g
  • Elegante acquario in vetro piegato e lucido, con parte frontale e lati monoblocco per una visione panoramica.
  • Include coperchio in vetro con supporti e tappetino livellante.
  • Ideale per la creazione di nano acquari.

Parliamo di una vasca cubica, da 32 litri e con vetri curvi. Quindi l’ideale per questo genere di progetto. Inoltre, la bellezza non sta solo in quello che ci metterai dentro, ma anche nelle dimensioni, infatti una vasca così piccola potrà essere inserita in qualsiasi punto della casa.

Inseriamo la sabbia?

No. Non inseriamo la sabbia, ho avuto qualche bella disavventura con l’inserimento di essa. Questo perché la sabbia raccoglie molto sporco e i sedimenti che le rocce lasciano poi vanno a rovinare tutta la bellezza che un acquario del genere potrebbe regalarti. Tanti si cimentano nel mettere poca sabbia, giusto per dare un po di atmosfera al tutto, ma il suo utilizzo è inutile, o almeno lo è se ne metti poca. Ci sono diversi metodi di allestimento per i nanoreef, tanti dei quali utilizzano la 4 o 5 cm di sabbia, ma se stai acquistando tutto per la prima volta ti sconsiglio d’inserirla. Ti assicurò che il risultato sarà splendido lo stesso.

Passiamo alle rocce vive

Ne hai mai sentito parlare? Si chiamano così perché sono delle rocce con all’interno dei microrganismi che permettono al tuo acquario di funzionare correttamente. Per intenderci, sono il filtro dell’acquario marino. Sì hai capito bene, niente filtraggio meccanico, filtri interni o esterni a zainetto… No, rocce!

Le rocce vive vanno inserite con criterio, in media si tiene conto di un chilo ogni 6/7 litri, ma comunque più ce n’è e meglio è. Sì ma in un nanoreef non è che abbiamo tutto questo spazio per abbondare con le rocce vive, quindi in un acquario di 30 litri direi che inserire 5 kg di rocce sia sufficiente. Mettendone di più infatti, si correrà il rischio di trovarsi di fronte a poco spazio per la manutenzione e per il nuoto dei pesci.

D-D Aquascaping Rock - Pietra per acqua marina, 1 kg
  • Pietra naturale per acquari di mare
  • Nessun danno alle crepe naturali.
  • Grazie alla struttura porosa la superficie ideale per i batteri.

Questo è un esempio del tipo di rocce che potrai acquistare direttamente online. Però c’è da fare una precisazione, queste rocce sono praticamente “vergini”, quindi è vero che non dovrai spazzolarle prima d’infilarle in vasca e che non ti porteranno problemi particolari, un caso comune sono le alghe. Ma è anche vero che dovrai fare un ciclo completo di maturazione, prima di vedere il tuo acquario pronto per l’inserimento dei pesci. Ti posso dire che ci sono stati nanoreef che prima di arrivare alla completa maturazione hanno aspettato anche 6 mesi.

Se invece vorrai abbreviare i tempi dovrai appoggiarti a un negozio di animali che venda le rocce. Lo fanno praticamente tutti quelli che vendono prodotti per marino, però i prezzi li sono molto più alti! Per le mie rocce, che erano già mature ho speso più di 18€ al chilo. Queste indicate sopra costano meno della metà! Decidi tu cosa è meglio per te in base al tuo portafogli e alla tua pazienza di voler aspettare oppure no.

Acquario Marino nano reef kit completo: La creazione dell’acqua!

L’acqua marina ovviamente è salata, quindi per ricrearla avremo due strade. Comprarla in negozio e portarcela a casa ogni volta per il cambio d’acqua oppure procurarci un impianto d’osmosi inversa. Ti starai chiedendo per quale motivo non è possibile prendere l’acqua del rubinetto di casa, beh c’è chi lo fa. L’acqua del rubinetto però contiene molti metalli pesanti e sostanze che potrebbero arrecare danni al tuo acquario.

Quindi l’ideale per togliersi ogni dubbio sarebbe quello di prendersi un piccolo impianto di osmosi e crearsi in autonomia l’acqua. Questo potrebbe essere un esempio:

Askoll 001737 Impianto Osmosi Inversa Acqua Osmotica 50 Galloni Acquario 190 L
  • Askoll impianto osmosi inversa 50 galloni acquari 190 L
  • Raccordi tubo a sgancio rapido
  • Ricambio originale Askoll

Se non ne hai mai avuto uno ti posso garantire che il suo funzionamento è davvero molto semplice! Basterà collegare un’estremità al rubinetto di casa e mettere il tubo in uscita in un secchio. L’acqua attraverserà i tre sistemi di filtraggio e arriverà pura, pronta per il tuo acquario.

Il passaggio successivo consisterà nel tentare creare la giusta miscela di sale, quindi ti servirà ovviamente del sale adatto per marino.

Red Sea Sale - 4 kg
  • Sale di origine naturale
  • Adatto per pesci, invertebrati,coralli molli e sps a basso consumo di nutrienti degli acquari di barriera
  • In sacco da 4 kg

In media se ne usa 35 grammi per litro, quindi dopo aver riempito il secchio d’acqua versa la giusta quantità di sale e poi inizia a mescolare. Assicurati che il sale venga disciolto completamente. Assicurati che la salinità sia corretta con un densimetro. 

Ti servirà anche un osmoregolatore, ovvero un piccolo apparecchio con un sensore che si avvierà quando il livello dell’acqua evapora. Questo è importante per evitare forti sbalzi di salinità che farebbero male ai pesci e ai coralli! Ovviamente questo è un accessorio di cui puoi anche farne a meno, a patto che tu sia molto attento al non fare mai andare l’acqua sopra un certo livello di evaporazione.

Offerta
Tunze 3152 - Osmolator nano
  • Regolatore del livello dell'acqua con un solo sensore per nano-acquari o acquari abbastanza piccoli fino a 200 litri
  • Da collocare in impianti di filtraggio sotto l'acquario o direttamente sul bordo dell'acquario
  • Fornitura: pronto per l'uso con alimentatore 12V, pompa dosatrice a basso voltaggio, tubo di 3m, Magnet Holder per vetri spessi fino a 10 mm e cappuccio protettivo per il sensore

Acquario Marino nano reef kit completo: Il sistema di filtraggio

Come accennato sopra, non ci serviranno i classici filtri usati per il marino, ma bensì uno schiumatoio che ci aiuti a mantenere l’acqua pulita. La funzione dello schiumatoio è quella di eliminare tutte le sostanze nocive che si formano in vasca, esse verranno raccolte dentro un bicchiere che sta in cima all’apparecchio e questo andrà poi svuotato, sciacquato e rimesso al suo posto una volta che è pieno!

Offerta
Haquoss, Nanoskim, Mini Schiumatoio per Nanoreef
  • per nanoreef
  • silenzioso e funzionale con design compatto e moderno
  • altamente performante

Oltre a questo accessorio, ci servirà anche una piccola pompa che permetta all’acqua di circolare bene. Sembra scontato ma i coralli hanno bisogno di movimento, se stanno fermi iniziano a deperire e a morire, e se muoiono lasciano una sostanza tossica che distruggerà il tuo bellissimo ecosistema!

SIcce Voyager Nano 1000 l/h
  • 1000 l/h; 2,8 Watt
  • Dimensioni 65x40x50 mm; supporto magnetico esterno solo L10 mm
  • 100% made in Italy; 36 mesi di garanzia

Acquario Marino nano reef kit completo: Riscaldatore e Termometro, quali scegliere?

Ovviamente un acquario marino con coralli richiede una temperatura che si aggiri intorno ai 28° quindi bisognerà trovare un ottimo riscaldatore da acquistare! Ecco qui un paio di prodotti che potrebbero fare al caso tuo!

hygger 50W Mini Riscaldatore Acquario, 1L-50L Termostato Regolabile con LED Digitale, per Tartaruga,...
  • 🐟【Display a LED di facile lettura】 Il controllo delle impostazioni della temperatura esterna evita di bagnare le mani, il display a LED digitale mostra la temperatura dell'acqua in tempo reale. Intervallo di temperatura di riscaldamento da 17 °C a 34°C. La precisione del controllo è di +/- 1 °C.
  • 🐟【Sistema di spegnimento automatico】 Una volta impostata la temperatura desiderata, questo riscaldatore completamente sommerso si accende in rosso per indicare che si sta riscaldando. Si spegnerà automaticamente una volta raggiunta la temperatura impostata.
  • 🐟【Spegnere quando fuori dall'acqua】 si prega di notare che questo è un riscaldatore per acquario completamente sommergibile per acqua dolce e serbatoio di acqua salata, quando la parte superiore del riscaldatore è fuori dall'acqua si spegne automaticamente e il led visualizza E1. Quando sarà di nuovo completamente in acqua, tornerà di nuovo al normale funzionamento.

Illuminazione adatta! Scegliamo la plafoniera!

In questo caso servirà una lampada adatta ai coralli, quindi non le classiche luci a neon che si usano per l’acquario di acqua dolce, ma bensì una luce adatta agli acquari di acqua salata. Ecco il modello che uso io!

NICREW HyperReef 50W LED Acquario Marino, Lampada Acquario Marino a Spettro Completo per Corallo,...
  • Uno spettro completo (i popolari spettri blu, rosso, verde e viola + UV), il LED acquario marino può favorire una crescita ottimale dei coralli e una colorazione spettacolare, creando allo stesso tempo luci soffuse nell'acquario.
  • Con un'area di illuminazione massima di 60 x 60 cm e un PAR massimo di 128µMol a una profondità di 60 cm, lampada acquario marino è ideale per grandi polipi pietrosi coralli (coralli LPS).
  • La ventola intelligente per il controllo della temperatura dei LED garantisce le condizioni di lavoro ottimali per i LED.

Avvio e maturazione

Dopo aver assemblato il tutto sarai pronto a passare allo stadio di maturazione. Per darti un’idea indicativa, il tuo acquario dovrà stare spento per una settimana. Dopo una settimana potrai iniziare ad accendere le luci. Parliamo di circa due ore al giorno, ogni settimana aumenterai le ore di luce di un’ora, fino ad arrivare a 8.

Ci saranno periodi in cui il tuo acquario sarà pieno di alghe, o in condizioni davvero spaventose, non ti devi preoccupare. È il processo di maturazione, non toccare niente e non fare cambi d’acqua! Fai solo rabbocchi di acqua di osmosi e basta. Fino a che i valori della vasca non saranno stabili. Indicativamente i valori adatti per ospitare i pesci sono i seguenti:

  • Ph: 8
  • Nitriti: 0
  • Nitrati: circa 10 mg/l
  • Ammoniaca: 0
  • Temperatura: 28°

Tieni conto che questi sono solo valori di massima e che poi tutto dipende da quali specie andrai ad allevare, ma è per darti una dritta sull’andamento della maturazione. Per tenere i valori sotto controllo ti consiglio di leggere l’articolo di approfondimento che ho scritto sui test per acquari, te lo indico di seguito:

Conclusioni

Bene! Ora che siamo arrivati alla fine di questo articolo immagino che tu abbia le idee molto più chiare per capire cosa ti serve per avviare il tuo nanoreef. Lo so che stai pensando che è molto costoso, ma questo hobby lo è sempre. In pochi sanno quanta bellezza un nanoreef possa regalarti e anche quanta soddisfazione c’è nel vedere un intero ecosistema crescere davvero!

Questo è il tuo primo approccio all’acquario marino? Sai già quali pesci andrai ad allevare? Raccontacelo nei commenti!

Ultimo aggiornamento 2021-06-21 at 03:21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API