Web Analytics

Pistia stratiotes acquario: Guida Dall’Acquisto alla Coltivazione

Deal Score0
Deal Score0
Pistia stratiotes

La Pistia stratiotes (o lattuga d’acqua) è una pianta galleggiante dall’aspetto simile a quello dell’omonima testa d’insalata, il suo utilizzo in acquario è molto diffuso e i benefici che apporta sono molteplici. In questo articolo scopriremo dove acquistarla e soprattutto come coltivarla correttamente.

Descrizione e Cura della Pistia stratiotes

  • Nome scientifico: Pistia stratiotes
  • Origine:  Africa
  • Ph: 7 – 7.5
  • Temperatura: 20°- 28°C
  • Difficoltà: Facile
  • Illuminazione: Medio/bassa

Come accennato sopra, la pianta ricorda proprio una lattuga, per questo viene anche chiamata “Lattuga D’Acqua”! Le sue origini sono principalmente africane, ma attualmente è facile trovarla anche in Italia. Questa pianta cresce davvero moltissimo e raggiunge dimensioni che toccano anche i 30 cm, quindi è adatta a vasche di grandi dimensioni o ancor meglio laghetti.

La coltivazione della Lattuga D’Acqua è facile e le sue caratteristiche la rendono compatibile con la maggior parte degli acquari che si trovano in casa. Potrai infatti abbinarla sia ai pesci rossi che alle carpe koi, ma andranno benissimo anche nelle vasche coi ciclidi! I valori da mantenere in vasca sono molto comuni, un Ph Neutro e una temperatura che va dai 20 ai 28 gradi saranno perfetti!

I benefici che darà al tuo acquario sono tanti, infatti è una potentissima antialghe, oltre a ciò donerà ossigeno in vasca e offrirà riparo ai pesci più piccoli o più timidi come per esempio i Discus.

Essendo una pianta di origine tropicale, se si vorrà inserirla in un laghetto esterno bisognerà poi portarla in casa nel periodo invernale, questa pianta non sopporta il freddo, soprattutto quando le temperature vanno sotto zero e tenderà così a morire!

LEGGI ANCHE:  Lemna minor (lenticchia d’acqua): Scheda Coltivazione e Dove Trovarla

La pistia stratiotes può crescere in acquario chiuso?

Purtroppo no. Questa pianta è adatta ad acquari aperti e la troppa vicinanza alle luci bruceranno le foglie della pianta! Molti acquariofili tentano di allevarla al chiuso abbassando il livello dell’acqua, questo tentativo funziona con tante altre piante galleggianti, ma non con la Lattuga D’Acqua che non ama comunque le luci troppo forti e dirette.

Come inserirla in acquario?

Come detto, è molto sensibile alla luce e spesso viene allevata in ambienti ombrosi, quindi bisognerà farla abituare alla nuova illuminazione. Per fare ciò il consiglio è di ridurre nettamente le ore di luce a circa 2/3 al giorno e poi aumentarle gradualmente di 1 ora fino a riportarle a 8 ore.

Quanto cresce la Lattuga D’Acqua?

Le dimensioni diventano molto importanti e soprattutto le radici che crescono al di sotto della stessa potrebbero creare problemi ai pesci, dato che si incorrerebbe in una riduzione dell’ossigeno in vasca. L’abbinamento con i pesci rossi o con i ciclidi di per sé è un’ottima idea se non si vuole preoccupazioni legate alla potatura della pianta dato che tenderanno a mangiarla, anche se ogni tanto è una buona norma eliminare gli eccessi.

Questa pianta si riproduce molto velocemente, in commercio sarà facile trovare sia i semi che le piante già cresciute. La seconda opzione è la migliore, perché con troppi semi se poco dosati si rischierà di trovarsi l’acquario o il laghetto infestato da queste piante che si moltiplicano velocemente sia per riproduzione asessuata che sessuata.

Riproduzione asessuata

Comunemente la pianta femmina fa nascere attorno a se un esercito di altre piantine collegate da un ramo laterale, quando le piante saranno pronte per staccarsi dalla madre e crescere da sole si spargeranno per il tuo acquario o laghetto. Questo tipo di riproduzione è davvero molto comune!

LEGGI ANCHE:  Piante Galleggianti Acquario Dolce: 3 Facili da Inserire (Subito)

Riproduzione sessuata

Questa è molto più rara, praticamente quando avverrà la fecondazione tra il maschio (che possiede un fiore al centro) e la femmina, nascerà un baccello che farà cadere una quantità infinita di semi in acqua e le piante inizieranno pian piano a crescere.

Bassa illuminazione e basso movimento d’acqua

Oltre a non amare le luci forti, non si sposa bene nemmeno con i forti movimenti dell’acqua. Quindi è meglio avere filtri che muovono l’acqua sotto il pelo della stessa ed evitare che siano così forti da sballottarla a destra e sinistra. Potresti isolare la pianta creando un piccolo telaietto in gomma e fissarlo artigianalmente al tuo acquario. Nel caso dei laghetti ovviamente questo problema non si pone.

Ultimo aggiornamento 2021-10-15 at 20:19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Errori D'Acquariofilia
Logo
Enable registration in settings - general