Skip to content

Ancistrus: Allevamento, Cura e Riproduzione

ancistrus

L’Ancistrus (Ancistrus sp.) è un pesce d’acqua dolce appartenente alla famiglia dei Locaridi. Questa specie viene spesso chiamata anche Pesce Pulitore o Mangia Alghe. In questo articolo scopriremo tutti i migliori consigli sull’allevamento, la cura e la riproduzione di questo pesce!

Pesce Pulitore Ancistrus: Scheda

Livello di cura:Facile
Carattere:Territoriale
Varietà:Ampia
Aspettativa di vita:10 anni
Dimensioni:Fino a 18 cm
Alimentazione:Vegetariano
Dimensione minima vasca:80 litri
Comportamento:Pesce da branco
Compatibilità:Ampia
Famiglia:Locaridae

Habitat

Questo pesce vive nei bacini amazzonici, nei fiumi e nei laghi di tutta l’America Meridionale e sono molto diffusi a Panama. Prediligono le acque movimentate, ossigenate, scure e dai fondi sabbiosi. Per natura, amano rifugiarsi all’interno di piccole fessure per proteggersi da eventuali predatori.

Dimensioni

Questi pesci non diventano enormi, infatti la loro dimensione è di al massimo 18 cm per i maschi e circa 15 per le femmine. Sono spesso confusi con i Plecostomus, erroneamente chiamato ancistrus gigante, che tende a crescere parecchio e a raggiungere circa i 40 cm in età adulta.

Il suo aspetto fisico inoltre è molto particolare, è dotato infatti di spine sulla pinna dorsale che servono proprio a tenere lontani i predatori e in prossimità della bocca è presente una ventosa che gli permette di arrampicarsi a legni o rocce sotto la superficie dell’acqua. Una tecnica che ha sviluppato per non essere trascinato via dalla corrente.

Otocinclus o Ancistrus?

Di solito, quando si decide quale pesce pulitore inserire in vasca, si entra in confusione perché non si conoscono alla perfezione le caratteristiche tra le due specie. L’Otocinclus è pesce pulitore di piccole dimensioni che richiede all’incirca le stesse cure di cui ha bisogno un Ancistrus, ma a differenza di quest’ultimo è molto più sensibile agli sbalzi di valore. Per questo motivo, sarà buona prassi avere un acquario avviato da almeno 6 mesi prima di decidere di inserire l’Otocinclus, mentre per l’Ancistrus basterà circa 2 mesi.

Otocinclus
Otocinclus

Oltre a questo dettaglio, bisogna anche considerare le dimensioni della vasca che dovranno essere ampie dato che l’Ancistrus è davvero molto territoriale e potrebbe rendere difficile l’alimentazione dell’Otocinclus.

Quindi come fare? L’ideale sarebbe scegliere solo un esemplare tra i due e nel caso si voglia fare un abbinamento, sarà opportuno avere un acquario di almeno 200 litri e alimentare prima l’Ancistrus e successivamente l’Otocinclus.

Ancistrus e Plecostomus: Differenza

Ancistrus
Ancistrus

Come accennato sopra, l’Ancistrus rimane molto più piccolo e in età adulta raggiunge al massimo i 18 cm, il Plecostomus invece raggiunge una dimensione media di circa 40 cm, ma può arrivare tranquillamente a 50 cm.

Da piccoli però per distinguerli bisognerà osservare la pinna dorsale. L’Ancistrus ha una cosa con un taglio obliquo, mentre il Pleco ha una forma che ricorda una mezza luna.

Pleco
Pleco

Oltre alla pinna dorsale, potrai controllare anche la pinna caudale. Come vedi nell’immagine precedente, il Pleco a una pinna quasi biforcuta mentre l’Ancistrus ce l’ha dritta!

Varietà

In circolazione esistono ben 66 specie diverse di Ancistrus, di seguito vediamo quali sono le più comuni e le più facili da trovare in commercio.

Ancistrus Gold

Ancistrus Gold
Ancistrus Gold

L’Ancistrus Gold è una specie meno territoriale rispetto agli altri della sua specie, è perfetto per un acquario di comunità e può essere abbinato insieme ad altri pesci da fondo. La sua peculiarità, oltre al colore dorato, sono gli occhi di colore rosso.

Ancistrus Albino

Ancistrus Albino
Ancistrus Albino

L’Ancistrus Albino è un’altra varietà molto comune ma che ultimamente è più difficile da reperire nei negozi per acquari. Anche nel suo caso il temperamento è tranquillo, diventa però molto vorace e territoriale quando deve alimentarsi. È consigliabile perciò tenere un solo esemplare in vasca.

Ancistrus Dolichopterus

Ancistrus Dolichopterus
Ancistrus Dolichopterus

L’Ancistrus Dolichopterus è sicuramente la specie di Ancistrus più gettonata. A differenza delle specie precedenti, ha un temperamento vivace, in vasca sa farsi rispettare ed è davvero molto vorace. Il suo allevamento è semplice ed è anche molto resistente. È perfetto per chi si trova alle prime armi.

LEGGI ANCHE:  Pesce Scalare (Pterophyllum scalare) | Cura e Riproduzione

Ancistrus Cirrhosus

Ancistrus Cirrhosus
Ancistrus Cirrhosus

L’Ancistrus Cirrhosus è forse il più vorace di tutti. Mangia spesso e con lui gli avanzi di cibo in vasca non sono praticamente mai presenti. È molto territoriale, per questo andrebbe allevato senza altri Ancistrus. È dotato di lunghi barbigli che gli permettono di smuovere il fondale in continuazione alla ricerca di cibo, per questo motivo bisogna usare del ghiaietto al quarzo assicurandosi che non si a appuntito, per evitare che si faccia male.

Ancistrus Leucostictus

Ancistrus Leucostictus
Ancistrus Leucostictus

Questa varietà di Ancistrus è davvero molto bella. Infatti il suo corpo è costellato da piccoli puntini binchi su una livrea antracite. A differenza dei suoi cugini, raggiunge dimensioni minori da adulto toccando il picco massimo di 11 cm. Il suo temperamento è tranquillo ed è anch’esso perfetto per i principianti.

Ancistrus zebrato

Ancistrus zebrato
Ancistrus zebrato

Una delle varietà più belle in assoluto è proprio l’Ancistrus zebrato. Questo pesce è a rischio estinzione e per questo motivo diventa sempre più difficile reperirlo per allevarlo in acquario, per questo motivo si consiglia l’acquisto sono in allevamenti specializzati, assicurandosi che il pesce non sia stato importato legalmente. A differenza di altri Locaridi, questo Ancistrus è carnivoro e non è semplice da allevare, richiede una certa competenza.

Ancistrus Acquario: Come allevarlo correttamente?

Per l’allevamento di questo pesce ti servirà un acquario di almeno 100 litri che si mostra ideale per allevare un coppia! Il fondo della vasca dovrà essere arredato con ghiaia al quarzo arrotondata, questo perché l’Ancistrus ama setacciare il fondo e quindi bisogna assicurarsi che non si ferisca accidentalmente.

È un pesce che ama le piante e i legni, perciò gli acquari piantumati sono i suoi preferiti. Infine anche l’abbinamento non dovrà essere lasciato al caso, inserendo solo pesci tranquilli e che non competano troppo con lui con il cibo. Il motivo è semplice, quando ha molta fame può diventare davvero territoriale.

Piante e Legni

Questi pesci adorano passare molto tempo sui legni e nascondersi sotto le piante. Essendo vegetariani però, se non alimentati correttamente inizieranno a mangiarsi le piante presenti in acqua, per questo motivo dovrai assicurarti sempre di nutrirli in maniera corretta.

I migliori legni sono le radici di Mangrovia o del legno di Manila, invece per quanto riguarda le piante potrai inserire delle comunissime Anubias o delle Echinodorus.

Valori dell’acqua e Temperatura

Essendo pesci tropicali prediligono una temperatura che si aggira intorno ai 26°C, a temperature più basse di 20°C invece potrebbero andare incontro a morte certa. Anche la qualità dell’acqua è importante, infatti questi pesci devono vivere in acquari con acque leggermente acide e l’acqua dovrebbe essere tagliata con acqua di osmosi.

Ecco i valori per il corretto allevamento di questo pesce.

  • Ph: 6,5-7
  • Gh: 2–20 dGH
  • Kh: 8-10
  • Conduttività:  250 μS/cm
  • Nitrati: <20
  • Nitriti: 0
  • Temperatura: 24-28°C

Spesso questi pesci sono molto resistenti, quindi possono tranquillamente accettare qualche sbalzo di valori. Se però questo si protrae per lungo tempo allora potrebbero insorgere problemi più gravi, per questo motivo è opportuno controllare sempre i valori dell’acqua, almeno una volta al mese.

Alimentazione

Questi pesci prediligono la verdura alla carne e di conseguenza possono essere definiti vegetariani, anche se ci sono alcuni della loro specie che prediligono la carne! Tuttavia, la maggior parte dei Locaridi che ci sono in commercio si nutre principalmente di fogliame e vegetazione.

Per nutrirli, potrai perciò scegliere i mangimi pronti venduti nei negozi per acquari oppure optare per alimenti che abbiamo tutti noi nelle nostre case.

Ecco un elenco di quello che potresti dargli:

  • Insalata
  • Lattuga
  • Zucchine
  • Piselli senza buccia
  • Broccoli
  • Carote sbollentate
  • Zucca
  • Patete dolci
  • Cetrioli
  • Fagioli

Ricorda però che questi alimenti sporcano parecchio l’acqua e i pesci pulitori non corrono subito verso il cibo come fanno tutti gli altri pesci. Quindi cerca sempre di regolare le dosi in maniera corretta.

Se invece sceglierai i mangimi secchi presenti nei negozi ti troverai di fronte a delle pastiglie che possono essere attaccate sul vetro e che dopo pochi secondi attrarranno il pesce pulitore pronto a gustare il suo pasto.

Ecco un video di come si alimenta solitamente un pesce pulitore:

Miglior Cibo per Ancistrus

SCONTATO⭐️Miglior Prodotto 👉 1
Sera Mangime in Chips, Wels-Chips - 250 ml
  • Mangime completo
  • Mangime completo composto da chips prodotti in modo delicato per pesci da fondo che raschiano e succhiano il cibo come ancistrus e plecostomus
  • La composizione equilibrata con un alto contenuto di fibre (tra cui fibre di corteccia di salice e pigne di ontano) favorisce una buona digestione e uno sviluppo sano
⭐️Miglior Prodotto 👉 2
Tetra TabiMin XL 275 compresse - Mangime completo in compresse per un'alimentazione nutrizionalmente...
  • Il nutrimento ottimale e vario per pesci timidi e per pesci che si nutrono sul fondo
  • Con gamberetti per una migliore appetibilità
  • Le compresse affondano rapidamente, possono essere posizionate dove si preferisce e rilasciano lentamente il mangime
⭐️Miglior Prodotto 👉 3
Sera Catfish Chips Nature Staple Food Mangime, 100 ml (Confezione da 1), 38 unità
  • Mangime completo
  • Mangime completo composto da chips prodotti in modo delicato per pesci da fondo che raschiano e succhiano il cibo come ancistrus e plecostomus
  • La composizione equilibrata con un alto contenuto di fibre (tra cui fibre di corteccia di salice e pigne di ontano)
⭐️Miglior Prodotto 👉 4
JBL NovoPleco XL 30341 - Cibo completo per grandi successivi, 250 ml
  • Nutriente e facilmente digeribile grazie alla percentuale di fibra di legno: condizioni nutrizionali ideali grazie al chip affondante per specie di pesce da 15 a 20 cm di dimensione dello strato inferiore dell'acqua
  • Alimentazione completa e crescita ottimale di grandi cuccioli di aspirazione: con spirulina, cibo verde e germi di grano che dipendono dal punto di vista energetico
  • Nessuna torbidità d'acqua e resistenza all'acqua: i chip duri non si rompono da soli
⭐️Miglior Prodotto 👉 5
Haquoss Tablet Mix Mangime in Pastiglie affondanti per Pesci Pulitori da Fondo e Vetro, 100 ml/36 gr
  • Adatto a tutti i pesci da pulitori da vetro e da fondo
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Aumenta la socievolezza dei pesci

Abbinamenti in acquario: Con quali pesci può stare?

È un pesce molto tranquillo, quindi potrà essere tranquillamente abbinato con molte altre specie. Ecco un elenco dei pesci che puoi sicuramente inserire nell’acquario:

LEGGI ANCHE:  Pesce Neon: Informazioni Complete sul Paracheirodon Innesi

Oltre a questi potrà convivere con altri della sua specie a patto che l’acquario abbia le dimensioni adatte, quindi almeno un 40 litri per pesce.

Ancistrus e Pesci rossi

Molti si chiedono se la convivenza tra Ancistrus e Pesci Rossi è fattibile, purtroppo però la risposta è: No! I pesci rossi sono pesci di acqua fredda e gli Ancistrus prediligono le acque calde e tropicali, oltre al fato che i valori dell’acqua tendono a essere completamente diversi.

Ancistrus e Caridine

In termini di valori l’abbinamento è fattibile, quello che invece non va bene è l’allestimento! Le caridine prediligono gli acquari con un folto pratino sul fondo, gli ancistrus invece sono degli abili scavatori e amano nascondersi sotto la sabbia. Potrebbe essere un abbinamento un po forzato o comunque un compromesso che potrebbe scontentare una delle due specie.

Ancistrus e Guppy

Questo abbinamento è tranquillamente fattibile, anche se bisogna sottolineare che i Guppy sono pesci molto attivi e dei grandi mangioni. Per questo motivo potrebbero togliere del cibo al tuo Ancistrus, bisogna sempre fare attenzione che quest’ultimo si alimenti correttamente.

Ancistrus e corydoras

Per quanto concerne l’abbinamento con i Corydoras non c’è alcun tipo di problema, sono due specie che convivono in perfetta sintonia tra di loro e non si disturbano a vicenda. È sicuramente un abbinamento azzeccato!

Pangio e Ancistrus

Non è un abbinamento impossibile, ma sicuramente non si può dire che è perfetto! I Pangio sono molto tranquilli, anche per quanto riguarda l’alimentazione tendono a non entrare troppo in competizione, soprattutto perché sono molto piccoli. L’Ancistrus invece potrebbe stressarli un pochetto dato che spesso tende a smuovere il fondo o a creare confusione.

Riproduzione Pesce Pulitore

La riproduzione di questi pesci nella maggior parte dei casi avviene per caso, ma tanti acquariofili cercano un modo per indurli alla deposizione delle uova. Di seguito analizzeremo tutti passaggi per portare questi pesci a riprodursi e successivamente a deporre le uova.

Come stimolare la riproduzione degli Ancistrus?

Il primo passaggio per indurre questi pesci a riprodursi è sicuramente la temperatura. Sopra i 28°C non si riproducono. La temperatura corretta dovrà essere intorno ai 26°C. Bisognerà anche assicurarsi che siano presenti un po di piante in vasca dato che le femmine prima della deposizione delle uova tendono a mangiare le foglie per assimilare maggiori sostanze nutritive.

LEGGI ANCHE:  Pesce Rosso (Carassius auratus): Cura e Riproduzione

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante, dovresti somministrare cibi più proteici come per esempio dei legumi sbollentati. Infine assicurati che l’acqua non sia stagnante e che ci sia un buon ricircolo con una conseguente ossigenazione.

Dimorfismo sessuale: Maschio e Femmina

Ancistrus maschio
Esemplare maschio con i barbigli sulla testa
Esemplare femmina

Una volta creato l’ambiente adatto bisogna assicurarsi di avere la coppia. Per distinguere un maschio da una femmina basterà osservare i suoi barbigli. Il maschio infatti ha la testa piena, mentre la femmina non ne possiede nemmeno uno. Nelle due immagini precedenti puoi notare come si presentano il maschio e la femmina.

La Tana per Ancistrus

Appena si sarà formata la coppia noterai che il maschio tenderà a spingere sempre di più la femmina in zone strette o piccole fessure. Per questo scopo di solito si prediligono delle vere e proprie tane, che verranno scelte anche per le riproduzioni successive, e che saranno il punto in cui le uova verranno deposte.

Migliori Tane per Pesce Pulitore

⭐️Miglior Prodotto 👉 1
Hobby Grotta di Incubazione per silure, Taglia L, Grigio Scuro
  • Grotta per incubazione e rifugio ottimale in terracotta per siluri
⭐️Miglior Prodotto 👉 2
Aquanetta Nascondiglio per Pesci Forma di Blocco di Tubi in Ceramica, Aperti alle Due estremità,...
  • Il blocco di tubi per acquario in ceramica fornisce riparo per pesci di medie dimensioni e altri abitanti dell'acquario.
  • 16 x 13,5 x 10 cm.
  • Il blocco di tubi introduce la diversità all'ambiente dell'acquario e fornisce diversificati vari per gli animali.
SCONTATO⭐️Miglior Prodotto 👉 3
Sera Mangime in Chips, Wels-Chips - 250 ml
  • Mangime completo
  • Mangime completo composto da chips prodotti in modo delicato per pesci da fondo che raschiano e succhiano il cibo come ancistrus e plecostomus
  • La composizione equilibrata con un alto contenuto di fibre (tra cui fibre di corteccia di salice e pigne di ontano) favorisce una buona digestione e uno sviluppo sano
⭐️Miglior Prodotto 👉 4
hygger Arredo per Acquario, Acquario Grotta di Resina Acquario Ornamento Tronco di Simulazione per...
  • 🐠 Realizzato in resina che non è tossico. È sicuro per il pesce e ideale sia per l'acqua dolce che per quella salata, non influirà sulla qualità dell'acqua.
  • 🐠 Ogni ornamento è stato chiaramente fabbricato con poliresina e poi accuratamente dipinto a mano per fornire un aspetto realistico. Ideale per abbellire il tuo acquario.
  • 🐠 Il design del tronco della caverna è ideale per proteggere i pesci e fornire loro un posto dove giocare.
⭐️Miglior Prodotto 👉 5
JBL NovoPleco XL 30341 - Cibo completo per grandi successivi, 250 ml
  • Nutriente e facilmente digeribile grazie alla percentuale di fibra di legno: condizioni nutrizionali ideali grazie al chip affondante per specie di pesce da 15 a 20 cm di dimensione dello strato inferiore dell'acqua
  • Alimentazione completa e crescita ottimale di grandi cuccioli di aspirazione: con spirulina, cibo verde e germi di grano che dipendono dal punto di vista energetico
  • Nessuna torbidità d'acqua e resistenza all'acqua: i chip duri non si rompono da soli

Uova Ancistrus: Cosa succede dopo la deposizione?

Uova Ancistrus
Le uova dopo la deposizione

Di solito la femmina depone circa un centinaio di uova e appena avrà finito il suo lavoro toccherà al maschio prendersene cura pulendole giornalmente ed eliminando quelle ammuffite. Per quanto riguarda la schiusa ci vorranno circa 7/8 giorni, abbandoneranno però la tana dopo circa 20 giorni, insieme al papà che si sarà assicurato che saranno pronti per alimentarsi da soli.

Ecco come allevare gli Avannotti

Per comodità, appena gli avannotti di Ancistrus saranno nati sarà opportuno isolare la coppia per dare spazio ai piccoli per crescere.

Per quanto riguarda l’alimentazione di quest’ultimi invece potrai dargli delle verdure o del cibo secco che dai solitamente agli adulti.

Ecco di seguito un video di alcuni avannotti mentre si alimentano:

Malattie

Nonostante siano molto resistenti, rimangono comunque sensibili ad alcuni tipi di malattie. Per questo motivo assicurarsi che l’acqua sia sempre pulita e i valori stabili è sempre un ottimo modo per prevenire ed evitare situazioni spiacevoli.

Malattia del buco

La malattia del buco è una malattia molto comune nei pesci tropicali di acqua dolce e marina, si presenta come un vero e proprio buco in qualsiasi parte del corpo del pesce. Le cause di questa malattia non sono note, sembra che siano legate a una carenza vitaminica o un’alimentazione errata, molti esperti però ritengono che possa essere anche di origine infettiva.

Per la cura di solito si deve procedere con dei cospicui cambi d’acqua seguiti da una somministrazione di vitamine complete per pesci, se presa in tempo si riesce a evitare che il pesce muoia.

Ichtio o Malattia dei Puntini Bianchi

Anche questa malattia è davvero molto diffusa, di solito si presenta con dei piccoli punti bianchi in giro per il corpo. Queste non sono altro che delle cisti che si formano a causa di un batterio che nasce in acqua a causa di una cattiva igiene.

Essendo una malattia molto contagiosa sarà opportuno isolare immediatamente il pesce e procedere con una pulizia profonda della vasca, cambiando almeno metà dell’acqua dell’acquario. Nel caso anche altri pesci vengano contagiati si dovrà procedere con la somministrazione di massa di farmaci specifici in grado di debellare la malattia.

FAQ

Di seguito diamo una risposta alle domande più gettonate sulla cura di questo pesce pulitore.

Pesce Pulitore prezzo: Quanto costa un Ancistrus?

Questi pesci sono relativamente economici, nei negozi di animali di solito intorno ai €15. La specie e le dimensioni però possono far alzare questa cifra fino a circa € 60.

Ancistrus Vita Media: Quanto vive?

Questo pesce è molto longevo, se tenuto nelle corrette condizioni può vivere tranquillamente 10 anni!

L’Ancistrus mangia altri pesci?

Anche se è un pesce prettamente vegetariano, non sarà difficile vederlo mangiare pesci morenti o addirittura pesci morti. Per evitare che questo accada è opportuno togliere immediatamente il pesce morto dall’acquario.

Quanti Ancistrus in 100 litri?

Generalmente in 100 litri si possono inserire una coppia di Ancistrus adulti.

Cosa dare da mangiare Ancistrus?

Gli Ancistrus prediligono alimenti di origine vegetale, tra cui cetrioli, zucchine, zucca, patate dolci, carote, piselli o fagioli. In alternativa sono presenti in commercio vari cibi completi di ogni sostanza nutritiva.

Quanto cresce Ancistrus?

Un Ancistrus adulto raggiunge al massimo 18 cm per il maschio e circa 15 cm per la femmina, ciò nonostante ci sono esemplari che rimangono molto più piccoli.

Come mai muore il pesce pulitore?

Le cause di morte più comuni del pesce pulitore di solito sono legate ai cambi d’acqua effettuati di rado o un acquario sovrappopolato.

Ricapitolando…

Dopo aver letto questo lungo articolo avrai dedotto che la cura di un Ancistrus non è una passeggiata, ma che a differenza di tante altre specie non è nemmeno così difficile. L’importante è sempre seguire le regole generali dell’acquariofilia, ovvero un acquario pulito, il giusto spazio per il nuoto e un’alimentazione sana e variegata. In questo modo potrai allevare la maggior parte dei pesci con il minor sforzo possibile.

Nel caso avessi bisogno di consigli o hai delle curiosità in merito ai pesci pulitori puoi farle tranquillamente nei commenti!

Ultimo aggiornamento 2022-06-14 at 06:44 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API