Web Analytics
Skip to content

Pesci Acquario Dolce: Domande e Risposte Comuni

In questo articolo analizzeremo quali sono i migliori pesci per il tuo acquario di acqua dolce. Ci sono così tante tra cui scegliere e può essere difficile decidere. I fattori dominanti sono legati alla dimensione della vasca, allo spazio che hai in casa, al tempo che puoi dedicarci e ovviamente anche all’esperienza che possiedi in questo hobby. Potresti voler leggere questo articolo se sei ancora all’inizio del tuo viaggio come acquariofilo, o se hai già iniziato e vorresti sapere quali pesci dovresti considerare.

Quale specie scegliere per un principiante?

Se sei nuovo nel mondo dell’acquariofilia, è meglio iniziare con specie relativamente piccole. Potresti iniziare scegliendo tra Guppy o Neon, questi sono relativamente facili e non richiedono grandi vasche. Sono perfetti per acquari sotto i 30 litri e sono anche molto colorati! Ti daranno delle discrete soddisfazioni.

Se invece hai più spazio potresti pensare di allevare dei pesci rossi, che però richiedono una vasca più grande, ma c’è anche da prendere in considerazione il fatto che questo tipo di pesce è molto avido in termini di cibo e richiede un filtraggio importante e una pulizia costante.

Ricorda che il pesce rosso comune è una specie ben diversa rispetto agli Oranda, il primo è molto più resistente, mentre il secondo richiede delle cure specifiche ed è molto più delicato.

Quali sono i pesci d’acqua dolce più resistenti?

Come dicevamo, i pesci rossi sono la specie più resistente in assoluto. Avrai bisogno di un filtro e non dovresti dimenticare di pulire la vasca, ma in generale, sono molto facili da curare. Richiedono cibo variegato e la loro acqua dovrebbe con un PH tra 7-8, oltre al fatto che deve essere sempre declorata.

LEGGI ANCHE:  Black Moor: Consigli e Prodotti Utili per l’Allevamento

Il Plecostomus è un’altra specie che può tollerare condizioni meno che perfette. Solo che questo non è un pesce di acqua fredda, quindi ti servirà un riscaldatore per mantenerli in salute. Infine, un’altra specie molto resistente sono gli Scalari, estremamente belli da vedere ma anche parecchio aggressivi, essendo davvero molto territoriali. Dovrai perciò inserirne pochi, circa un gruppo di 3/4 ed evitare pesci piccoli come i neon, perché diventerebbero il loro cibo.

Quali pesci mettere insieme in un acquario tropicale?

In un acquario tropicale sono perfetti gli abbinamenti tra Scalari e Corydoras ma anche tra Discus e altri pesci da fondo. In questo caso ciò che farà la differenza è proprio la tua esperienza!

Quanti pesci si possono tenere in un acquario di 60 litri?

Puoi tenere circa 3/5 pesci in un acquario da 60 litri, ma solo se il filtro è particolarmente potente. Naturalmente, alcune specie avranno bisogno di più spazio di altre e dovresti evitare il sovraffollamento. In media in questo tipo di litraggio dovresti optare per Guppy o Neon, ma anche il Betta Splendens si adatta bene a quel tipo di litraggio.

Quali sono i pesci che si riproducono in acquario?

In realtà tutti i pesci di acqua dolce si riproducono in un acquario, o almeno la stragrande maggioranza, quello che fa la differenza è la capacità dell’acquariofilio di creare le condizioni ideali per far sì che questo accada!

Il Guppy è sicuramente la specie più facile da riprodurre, sono molto prolifici e i piccoli si nutriranno dello stesso cibo degli adulti. La riproduzione non è difficile, ma devi tenere a mente che dovrai prenderti cura degli avannotti, che sono molto piccoli e hanno bisogno di attenzioni speciali.

LEGGI ANCHE:  Black Moor Malattie: Sintomi e Segreti per Prevenzione e Cura

Anche gli Scalari si riproducono con facilità, ma sono estremamente aggressivi e i piccoli saranno mangiati dai genitori se non vengono tolti in tempo. Se decidi di riprodurli, è consigliabile separare la femmina incinta o spostarla in un acquario di almeno 100 litri.

I Discus invece sono più difficili da riprodurre, ti servirà una vasca apposita priva di fondo e con valori dell’acqua perfetti per questo scopo. Inoltre, sono molto più costosi dei Guppy o degli Scalari e sono anche abbastanza difficili da allevare.

Infine, altri pesci facili da riprodurre sono i Black Moor, che richiedono temperature specifiche dato che si riproducono solo in primavera. Questa specie andrà isolata in una vasca a parte e poi gradualmente bisognerà portare la temperatura intorno ai 23/24 (nell’articolo sulla riproduzione dei Black Moor approfodiamo il tema), dopodiché passerà poco tempo prima di veder nascere i piccoli!

Conclusioni:

Speriamo che questo articolo riassuntivo ti abbia dato un’idea chiara dei migliori pesci di acqua dolce da inserire nel tuo acquario. Ricorda sempre che la scelta dei pesci dipende dalle dimensioni del tuo acquario, ma è importante ricordare che dovresti garantire agli animali il corretto spazio per muoversi e crescere in maniera sana. Se hai domande scrivi pure nei commenti qui sotto, saremo lieti di aiutarti!